Post in evidenza

La mappa della biodiversità del territorio

venerdì 26 febbraio 2016

Istituzione nuovi Monumenti Naturali. Mancato inserimento nella lista dell’area del Lago dell’Ex Snia Viscosa (Roma)

All’Assessore Rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti della Regione Lazio Mauro Buschini
Via Rosa Raimondi Garibaldi 7 – 00145 Roma

Alla Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali della Regione Lazio
Via del Pescaccio 96-98 – 00166 Roma 


Roma, 24.02.2016

Abbiamo appreso da organi di comunicazione che  l'Assessore all'Ambiente della Regione Lazio ha proposto l'istituzione di cinque nuovi monumenti naturali nel territorio regionale. Accogliamo con favore la notizia, di per sé molto positiva, ma non possiamo non sottolineare il fatto che nella lista non è incluso il Lago dell'Ex Snia Viscosa, nel Municipio Roma V, nonostante in data 6.8.2014 il Consiglio della Regione Lazio abbia approvato all'unanimità l'Ordine del Giorno n. 174 con il quale, recependo le richieste presentate dal Forum Territoriale Permanente del Parco delle Energie, si impegnava il Presidente della Giunta Regionale e l'Assessore competente ad avviare le procedure  per l'apposizione del vincolo di tutela come monumento naturale all'area del Lago dell'Ex Snia Viscosa, "affinché ne venga garantita la salvaguardia e la tutela delle acque, della flora e della fauna che vi si trovano ora stanziate e del territorio contermine". 
A testimonianza dell'importanza naturalistica dell'area in questione, è sufficiente notare che nel corso di monitoraggi effettuati negli ultimi mesi, ornitologi e birdwatcher hanno rilevato la presenza di ben 64 specie di avifauna e che il lago dell'Ex Snia Viscosa, unitamente al territorio circostante, costituisce un'area di sosta molto importante nell'ambito dei corridoi ecologici identificati nel settore orientale di Roma.
E' opportuno segnalare che il contesto urbano nel quale si trova l'area di cui trattasi presenta forti criticità dal punto di vista ambientale, con una densità abitativa tra le più alte d'Italia, elevati livelli di impermeabilizzazione del suolo con conseguenti ricadute sul microclima locale, elevatissimi livelli di inquinamento atmosferico (tra i più elevati della città di Roma) e acustico e una disponibilità di verde pubblico per abitante inferiore agli standard urbanistici previsti per legge.
In questo quadro di criticità vanno segnalate le minacce di trasformazione urbanistico-edilizia cui l'area del lago è stata recentemente soggetta (progetto "relitti urbani"), la mancata realizzazione del Parco Prenestino proposto nel 2003 dal Comune di Roma nonché il mancato avvio della realizzazione della parte di parco che lo stesso Comune di Roma si era riproposto di realizzare nell'agosto del 2014, in occasione dei provvedimenti d'urgenza resisi necessari per impedire la revoca dell'esproprio effettuato nel 2004 per la realizzazione del citato Parco Prenestino. Da sottolineare, infine, che la realizzazione di un Parco pubblico sull'intera area è stata prevista dai vigenti strumenti urbanistici, quali il Piano Particolareggiato Tiburtino SDO e il PRG del 2008. 
E' probabile che la mancata inclusione dell'area del Lago dell'Ex Snia Viscosa tra i monumenti naturali proposti sia conseguenza dei tempi tecnici necessari per l'istruttoria, cogliamo comunque l'occasione per confermare che il WWF Lazio - Gruppo Attivo Pigneto-Prenestino sostiene con forza la richiesta di istituzione del Monumento Naturale, promossa dal Forum Territoriale Permanente del Parco delle Energie e accolta all'unanimità dal Consiglio della Regione Lazio con il citato Ordine del Giorno 174 del 6.8.2014.

La sollecita definizione della procedura per l'istituzione del Monumento Naturale è resa necessaria dal valore naturalistico dell'area in questione, dal contesto urbano in cui il lago è inserito, dalle minacce di distruzione del lago medesimo e dell'ecosistema circostante e dai ritardi del Comune di Roma nel completare la realizzazione del Parco.

Si ringrazia per l’attenzione e si rimane a disposizione per ogni chiarimento.

Andrea Filpa
Delegato WWF Lazio

Nessun commento:

Posta un commento