Post in evidenza

La mappa della biodiversità del territorio

venerdì 4 dicembre 2015

Richiesta sospensione lavori del supermercato LIDL di via Acqua Bullicante 248


Nel corso dell’incontro con il Coordinamento No Cemento a Roma Est avvenuto mercoledì 2 dicembre presso il V Municipio, il prefetto Gabrielli ha comunicato che si sarebbe attivato con il sub-commissario Castaldo per una urgente sospensione dei lavori di costruzione del supermercato Lidl in Via dell’Acqua Bullicante 248.

Il WWF Lazio – Gruppo Attivo Pigneto-Prenestino, sostiene la richiesta di sospensione dei lavori avanzata dal Coordinamento No Cemento a Roma Est per le seguenti ragioni:

- Come argomentato in diverse lettere indirizzate alle Istituzioni competenti sottoscritte oltre che dal WWF anche da altri comitati e associazioni (del 20 maggio, 10 giugno, 27 luglio e 6 novembre 2015), il progetto edilizio in questione prevede la realizzazione di un supermercato con relativi parcheggi in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico con D.M. 12.10.1995 (Comprensorio archeologico “Ad duas lauros”), all’interno del Comprensorio Casilino SDO, tuttora privo di pianificazione urbanistica, non essendo stato approvato il relativo Piano Particolareggiato;
-  È necessario fare piena luce sulle irregolarità nell’iter di approvazione della concessione edilizia denunciate dal Coordinamento No Cemento a Roma Est, in particolare per quanto riguarda le date di cessazione delle attività all’interno degli edifici per i quali è stato richiesto il cambio di destinazione d’uso da artigianale a commerciale;
- La realizzazione del supermercato e dei relativi parcheggi comporterebbe un ulteriore peggioramento nelle condizioni ambientali di un quartiere già pesantemente cementificato, trafficato e inquinato.


Nessun commento:

Posta un commento