Post in evidenza

La mappa della biodiversità del territorio

sabato 12 novembre 2016

Realizzazione di un impianto sportivo del Coni all'interno del Parco di Tor Tre Teste

Abbiamo appreso, da alcuni residenti di Tor Tre Teste, che nei giorni scorsi si è tenuta una riunione, presso la sede del Dipartimento Tutela Ambientale, funzionale alla consegna temporanea dell’area interessata ai lavori per la realizzazione di un impianto sportivo del Coni all’interno del Parco di Tor Tre Teste/Alessandrino.
Come abbiamo già espresso nel nostro comunicato del 22 luglio scorso, il WWF Lazio – Gruppo Attivo Pigneto-Prenestino esprime la propria contrarietà a questo progetto, che va ad alterare un’area integra e naturalisticamente significativa del parco, peraltro in un sito dove, a poche decine di metri di distanza, sono già presenti impianti sportivi e strutture per le attività ludiche all’aperto, che avrebbero bisogno di interventi di ripristino e riqualificazione.
Un intervento come quello progettato dal Coni, che peraltro riguarderà non solo il nostro ma tutte le aree verdi di tutti i municipi della città, ha senso se viene effettuato all’interno di un’area già cementificata, abbandonata o degradata da recuperare, non all’interno di un parco o di un’area verde integra e rilevante sotto il profilo naturalistico come quella di Tor Tre Teste/Alessandrino.
La cantierizzazione dell’area e la realizzazione dell’impianto comporterà il taglio di alberi, un inevitabile ulteriore consumo di suolo, un’alterazione significativa provocata dall’installazione di strutture che concorreranno a modificare il profilo paesaggistico del sito e che contribuiranno in maniera sostanziale a creare un ulteriore frammentazione del parco che è invece importante evitare, per salvaguardare i valori naturalistici che arricchiscono l’area e che sono la vera risorsa da valorizzare.
Chiediamo pertanto che i lavori non vengano effettuati, che l’area del Parco di Tor Tre Teste resti integra ed intatta com’è ora, e che si prendano in considerazione altri siti già cementificati, urbanizzati e da recuperare per la realizzazione dell’impianto sportivo del Coni.
Ricordiamo infine che il Parco di Tor Tre Teste/Alessandrino insiste su un’area classificata dal PTPR Lazio come zona di continuità naturale e quindi meritevole di tutela.




3 commenti: