Post in evidenza

La mappa della biodiversità del territorio

mercoledì 26 novembre 2014

Rilevamento dell'avifauna presente nell'area del Lago ex Snia e del Parco delle Energie

Continua l’attività di rilevamento dell’avifauna presente nell’area del Lago ex Snia e zone limitrofe. Ad oggi è già stata censita la presenza di molte specie, che qui riassumiamo brevemente:

UCCELLI ACQUATICI: sono presenti, stabilmente (anche nel periodo riproduttivo), Gallinelle d’acqua (almeno 4) e Tuffetti (2). 
Spesso si osservano i Germani reali (stabilmente nel periodo riproduttivo, saltuariamente negli altri periodi) e in diverse occasioni uno o più Cormorani raggiungono il lago per predare la fauna ittica ivi presente (vedi foto in fondo al post, scattata da uno dei nostri attivisti: Cormorano che riemerge dalle acque del Lago ex Snia con un Pesce gatto nel becco). 
In un paio di occasioni è stata osservata la Nitticora.

ACCIPITRIFORMI: in diverse occasioni abbiamo osservato la Poiana (immancabilmente mobbata dalle Cornacchie grigie), che a quanto pare frequenta stabilmente l’area del lago. 

COLUMBIFORMI: sono presenti numerose Tortore dal collare e Piccioni domestici, in tutta l’area del lago e del Parco delle Energie.

CORACIFORMI: il Martin pescatore è presente in pianta stabile, lo si può osservare spesso mentre vola radente sulle acque del lago. In un occasione ne abbiamo osservati 2 contemporaneamente. Molto probabilmente nidifca in prossimità delle sponde del lago.

CARADRIFORMI: i Gabbiani reali si osservano, numerosi, sia nelle acque del lago che nelle aree limitrofe. Nel periodo della nidificazione dei Germani se ne rileva una concentrazione ancora maggiore, probabilmente perché attratti dalla possibilità di predare i piccoli anatidi.

FALCONIFORMI: si osservano molto spesso almeno 2 Gheppi, che sorvolano sia l’area del lago che le restanti zone del Parco delle Energie. 
Talvolta si osserva il Falco pellegrino, e tra le 15.55 e le 16.10 del 18 novembre ne abbiamo osservati 2 in volo sopra le acque del lago, intenti a predare gli Storni che numerosi, a più riprese, sorvolavano l’area.

GALLIFORMI: è presente il Fagiano comune, diverse volte è stato fotografato il maschio nel prato antistante il lago, lato via di Portonaccio.

PASSERIFORMI: le specie osservate sono numerose, si va dalla Passera d’Italia, ai Cardellini, Verdoni, Codirossi spazzacamino, Pettirossi, Codibugnoli, Luì piccoli, Ballerine bianche, Ballerine gialle, Fringuelli, Capinere, Cinciarelle, Verzellini, Rampichini comuni, Merli, Storni e Cornacchie grigie.

PICIFORMI: è stato osservato in un paio di occasioni il Picchio rosso, probabilmente il maggiore.

PSITTACIFORMI: si osservano di frequente i Parrocchetti monaco e i Parrocchetti dal collare, ormai molto numerosi in tutta la città.

E' molto probabile anche la presenza di rapaci notturni quali Allocchi, Assioli e Civette (diversi frequentatori del parco riferiscono di averne ascoltato i versi, nelle ore del tramonto).
 
Da questo primo ciclo di osservazioni dell'avifauna presente emerge chiaramente che l'area del Lago ex Snia, ma più in generale tutta la zona del Parco delle Energie, rappresenta un sito di particolare rilevanza ambientale e naturalistica, da proteggere e valorizzare in maniera specifica e attenta (notevoli sono le potenzialità in merito alle iniziative di educazione ambientale che vi si possono organizzare, in particolare rivolte alle giovani generazioni, coinvolgendo le numerose scolaresche della zona).
La presenza in pianta stabile del Martin pescatore (a pochi chilometri, in linea d'aria, dal centro della più grande metropoli d'Italia), di rapaci come la Poiana e il Falco pellegrino, di numerosissimi passeriformi e diverse specie di uccelli acquatici, rendono questo sito estremamente prezioso, soprattutto tenendo conto del fatto che si tratta di un'area circoscritta inserita all'interno di un contesto estremamente urbanizzato e antropizzato, in prossimità del centro di Roma.

Cormorano che preda un Pesce gatto nelle acque del Lago ex Snia

1 commento:

  1. Ieri una new entry per l'ordine dei passeriformi: avvistati 2 Passeri solitari dal Punto panoramico (PP sulla scheda excel).

    RispondiElimina