Post in evidenza

La mappa della biodiversità del territorio

martedì 3 novembre 2015

Salviamo l'ecosistema del laghetto di Tor Tre Teste

Laghetto Palatucci
Il laghetto del Parco Palatucci si trova a Tor Tre Teste in prossimità dell’area della Tenuta della Mistica/Casa Calda. Realizzato nel 2003, nel corso degli anni attorno ad esso si è sviluppato un ricco ecosistema, che abbiamo avuto modo di rilevare nel corso dei monitoraggi dell’avifauna effettuati nelle aree verdi del V Municipio. Proprio nello specchio d’acqua del piccolo lago abbiamo registrato la presenza di Germani reali, Ibridi di anatre, Gallinelle d’acqua e Gabbiani comuni, mentre da informazioni acquisite siamo venuti a conoscenza del fatto che nel recente passato anche specie più rare o meno comuni come il Tarabuso, la Garzetta e l’Airone cenerino hanno sovente visitato e soggiornato nello specchio d’acqua. Perdere un piccolo ma ricco ecosistema come questo, posto in posizione strategica considerando la limitrofa ed estesa (ma purtroppo anch’essa minacciata, in questo caso dal cemento) area verde della Tenuta della Mistica/Casa Calda, sarebbe un vero peccato e rappresenterebbe un’ulteriore grave perdita di biodiversità in ambito urbano. Da diversi mesi infatti il laghetto versa in condizioni molto critiche, a causa principalmente di problemi idrici dovuti alla rottura della pompa di alimentazione e dalla perdita di impermeabilizzazione del fondo, che provoca frequenti e sempre più ravvicinati prosciugamenti dello specchio d’acqua, con conseguente moria degli animali che lo popolano (anche diverse specie di pesci e tartarughe).
Ibrido di anatra al laghetto Palatucci
Il WWF Lazio – Gruppo Attivo Pigneto-Prenestino chiede con forza a tutte le autorità preposte di provvedere quanto prima a salvare questo piccolo ma prezioso specchio d’acqua, e contestualmente di riqualificare tutta l’area verde circostante del Parco Palatucci, da troppo tempo ormai trascurata e lasciata nell’incuria e nel degrado.
Tutte le aree verdi del V Municipio versano purtroppo in condizioni critiche e sono sottoposte a minacce sempre maggiori, come mostrano i recenti ultimi casi quali l’incendio estivo che ha colpito un’importante porzione dell’area di Villa De Sanctis (nello specifico la parte non aperta al pubblico), l’abbandono e l’incuria in cui versa l’area verde compresa tra via Teano e via Prenestina (area di proprietà privata che il PRG destina a verde pubblico, anticipando il Piano Particolareggiato SDO Casilino che il Comune di Roma ritarda ad adottare), le aree vincolate su cui si sta edificando (supermercato Lidl in costruzione a via di Acqua Bullicante) e quelle in cui sono stati tolti i vincoli per ulteriori cementificazioni (Tenuta della Mistica/Casa Calda). Anche per tutte queste aree il WWF Lazio – Gruppo Attivo Pigneto-Prenestino chiede l’impegno delle istituzioni affinché le stesse vengano preservate e destinate alla piena riqualificazione e fruizione, funzionale al rilancio ambientale e culturale dell’intera periferia est.

Nessun commento:

Posta un commento